Agrigento, Via Incisa: cinque scivoli al posto delle barriere architettoniche

Continuano le iniziative in tutta Italia rivolte all’abbattimento delle barriere architettoniche. Purtroppo non in tutte le città italiane le cose vanno come dovrebbero andare: proposte mai attuate, iniziative poco fruttuose o scarsa sensibilizzazione sul tema rischiano di bloccare spesso la crescita doverosa di un Paese civile. Agrigento però vuole emergere dalle acque insane e fa partire alcuni lavori necessari al miglioramento dell’accessibilità urbana.

Finalmente, infatti, apre il cantiere per l’abbattimento delle barriere architettoniche di Via Incisa. Più precisamente nel tratto che collega con un marciapiede Piazza Carmine con Piazza Mariano Rossi, davanti al complesso monumentale dell’ex Chiesa di Santa Margherita, dove compariranno cinque scivoli atti a migliorare l’accessibilità della zona.

Agrigento prova a fare la sua parte, queste azioni però dovrebbero partire in tutta Italia, molti comuni sono totalmente inaccessibili e immobili davanti a queste problematiche. Continuare a sensibilizzare i cittadini sul tema deve essere tra le priorità delle Istituzioni, spesso infatti, le barriere architettoniche sono create dal comportamento sbagliato delle persone che con parcheggi selvaggi, per fare un esempio, rischiano di rendere impossibile il percorso di una persona anziana o di un disabile.