Disabili, Agrigento: iniziativa “una giornata a rotelle” contro le barriere architettoniche

Disabili, Agrigento: iniziativa “una giornata a rotelle” contro le barriere architettoniche

“Una giornata a rotelle. Per un giorno siediti anche tu”. È questo il titolo completo della bellissima iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Agrigento che ha voluto dedicare una giornata alla disabilità, alla solidarietà e alla sensibilità. Un punto di partenza importante perché come spesso abbiamo visto, in Italia, le barriere architettoniche sono prima mentali e poi fisiche.

Crescere dal punto di vista culturale in questo senso deve essere una priorità, soprattutto per una comunità come quella di Agrigento che dimostra spesso e volentieri di voler fare quel passo in più verso la sensibilizzazione e l’informazione sulle tematiche più importanti. Per crescere dal punto di vista della sensibilità contro le barriere architettoniche non basta, tuttavia, solo una giornata dedicata, è una battaglia che va affrontata tutti i giorni, ma da qualcosa bisogna pur partire.

Oltre alla sensibilizzazione ed all’informazione è necessario pensare anche alle barriere architettoniche reali che colpiscono purtroppo moltissime città d’Italia. Anche i lavori pubblici, dunque, oltre ad una buona gestione amministrativa sono punti fondamentali per cercare di superare un problema che nel 2017 deve essere debellato completamente.

Agrigento, Via Incisa: cinque scivoli al posto delle barriere architettoniche

Agrigento, Via Incisa: cinque scivoli al posto delle barriere architettoniche

Continuano le iniziative in tutta Italia rivolte all’abbattimento delle barriere architettoniche. Purtroppo non in tutte le città italiane le cose vanno come dovrebbero andare: proposte mai attuate, iniziative poco fruttuose o scarsa sensibilizzazione sul tema rischiano di bloccare spesso la crescita doverosa di un Paese civile. Agrigento però vuole emergere dalle acque insane e fa partire alcuni lavori necessari al miglioramento dell’accessibilità urbana.

Finalmente, infatti, apre il cantiere per l’abbattimento delle barriere architettoniche di Via Incisa. Più precisamente nel tratto che collega con un marciapiede Piazza Carmine con Piazza Mariano Rossi, davanti al complesso monumentale dell’ex Chiesa di Santa Margherita, dove compariranno cinque scivoli atti a migliorare l’accessibilità della zona.

Agrigento prova a fare la sua parte, queste azioni però dovrebbero partire in tutta Italia, molti comuni sono totalmente inaccessibili e immobili davanti a queste problematiche. Continuare a sensibilizzare i cittadini sul tema deve essere tra le priorità delle Istituzioni, spesso infatti, le barriere architettoniche sono create dal comportamento sbagliato delle persone che con parcheggi selvaggi, per fare un esempio, rischiano di rendere impossibile il percorso di una persona anziana o di un disabile.